Il Circolo degli Scipioni creatore di ideali – Ricerca storica di Giovanni Teresi

 

Risultati immagini per Publio Terenzio immagini in jpg

Scena della Comedia “Adelphoe” di Publio Terenzio Afro -Ricerca immagine tramite google

 

 

Nel 184 moriva Plauto, il primo grande maestro della scena comica latina: circa il 184 o il 185, anzi, secondo altri, cinque o anche dieci anni prima, il 195 o il 190, nacque il suo più grande successore, Terenzio.

Brevissima la distanza nel tempo, grande nello spirito, nel carattere, nello stile della loro arte. Differenza dovuta certo in notevole parte al genio particolare dei due poeti, ma anche in non piccola misura al diverso clima di vita e di cultura in cui si formò la loro arte; al pubblico ideale a cui essi la rivolsero. E soprattutto al diverso ideale artistico che si formò nel circolo letterario in cui visse Terenzio, il circolo degli Scipioni.

In quelperiodo, infatti, in quel circolo degli Scipioni, non si faceva solo la storia, la “novella storia” del mondo, ma si formava la nuova coscienza della missione di Roma, interpretata secondo l’esperienza del passato, nella consapevolezza del presente, alla luce delle dottrine degli storici e dei filosofi ellenistici, e specialmente di Polibio e di Panezio. Per esse l’homo Romanus deve divenire l’homo humanus. Quel cosmopolitismo che nella Grecia dei Sofisti e dei Cinici era una astrazione filosofica e un rinnegamento dell’attività politica, in Roma diventa così un umanesimo politico che consacra e potenzia il concetto e il valore della patria, e nello stesso tempo la missione civilizzatrice di Roma. Per esso Marco Aurelio dirà: “ Come Antonio ho per patria Roma, come uomo il mondo”.

Il circolo degli Scipioni è infatti il primo fondatore in Roma di un umanesimo perenne, che si rinnoverà nell’ideale di Cicerone, il quale nella sua Repubblica con Scipione e con Lelio, con il loro ideale umano e politico, rivive in spirito; mentre nel De officiis, il suo capolavoro filosofico, porrà a fondamento della sua dottrina di educazione e di ispirazione del vir Romanus e del suo uomo di Stato, l’etica di Panezio. Umanesimo perenne a cui idealmente si ispirerà anche il circolo di Mecenate e di Augusto, e con il circolo degli Scipioni ancora spiritualmente vivrà il primo degli umanisti della Rinascenza, il Petrarca, che si farà il cantore epico di Scipione, ed a sé darà il nome di Lelio; e con esso, non meno che il Petrarca, rivivranno, soprattutto nell’ammirazione di Terenzio, i più grandi umanisti: il Montaigne, Erasmo, Melantone, e ancora quel finissimo cristiano umanista che fu Carlo Borromeo.

Massimamente interessante in Panezio è la dottrina che il nostro carattere sia una parte assegnata a noi nel teatro del mondo; latinamente, una persona dell’opera d’arte della nostra vita: parte e persona che ci siamo, del resto, in qualche misura scelte, e a cui dobbiamo essere coerenti. Il nostro carattere deve perciò avere uno stile, come deve avere uno stile l’opera d’arte.

Appare così una nuova coscienza dell’intimità, della personalità di ognuno, che era già nello spirito della nuova commedia greca, ma che ora prende una più profonda consapevolezza: quella consapevolezza che pare già si approfondisse in Terenzio, e in quella sua arte così umana, che coglie tanto vivamente, nella rappresentazione teatrale, l’interesse e la poesia di un’anima rivelantesi nei suoi atti; e che ci invita a cercare noi stessi nei personaggi della sua scena. Quella continuità di stile per cui i suoi personaggi non sono delle creature di vivacissima momentanea vita, quasi esplosiva, come le figure dei più spassosi “grotteschi” plautini; ma offrono una continua, graduale, delicatissima rivelazione di un loro intimo mistero, pur nelle diafane trasparenze del suo stile comico.

 

Giovanni Teresi

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...