La spedizione di Serse; la battaglia delle Termopili – Ricerca storica di Giovanni Teresi

 

Risultati immagini per il re Persiano Serse immagini in jpg

Serse I di Persia –  Wikipedia – ricerca immagini tramite google

 

Il re Serse fece fare sull’Ellesponto, dove lo stretto è largo poco più di un miglio, un ponte di barche; il mare lo distrusse in una tempesta. Il re mandò a morte gli ingegneri che lo avevano costruito, fece dare al mare trecento colpi di staffile per punizione, e ordinò ad altri artefici che ricostruissero il ponte, più grande e più solido. In primavera l’esercito giunse sulle rive del mare; gli uomini e i cavalli erano tanti, che bevendo (dice Erodoto), seccarono il fiume Scamandro. Serse, arrivato, volle passare in rivista i suoi; gli fu costruito sul lido del mare un trono altissimo, e di là con un colpo d’occhio poté contemplare con orgoglio l’immensa moltitudine dei soldati e l’imponente flotta di più di mille navi. Ne provò una gioia immensa e si disse felice. Ma poco dopo fu visto piangere. Richiesto perché piangesse, il re disse:

Penso alla brevità della vita umana: tra cento anni di tanta gente non vivrà più di un solo uomo!

Il giorno dopo, al levar del sole, fu purificato il ponte con profumi e decorato con mirti; il re libò al mare in una tazza d’oro e la gettò nelle onde, invocando il sole. E l’esercito per sette giorni e sette notti continuò a sfilare sul ponte.

Giunto in Europa, Serse volle contare i suoi uomini. Ne raccolse, stretti in un quadrato, diecimila; levò intorno ad essi una trincea; poi li fece uscire e ordinò che nello stesso recinto si raccogliessero in ordine, a diecimila per volta, tutti gli altri.

Erodoto calcola che i Persiani avessero 1.700.000 fanti, 80.000 cavalieri, e pari numero di marinai, schiavi, vivandieri, portatori, da raggiungere il numero inverosimile di 5.000.000. l’avanzata dell’esercito fu una vera calamità: la città di Taso spese 400 talenti (più di due milioni di lire oro) per un solo pranzo del re; così un cittadino ringraziò gli dei perché Serse era sobrio, da mangiare una sola volta al giorno.

Quando giunse a Termopili, Serse; vedendo il piccolo numero di Spartani, mandò un biglietto a Leonida con queste parole: Cedi le armi!  Il re spartano vi scrisse sotto:

Vieni a prenderle!, e lo mando indietro.

Si narra che Leonida, quando si vide circondato da ogni parte, chiamasse i suoi generali a pranzo per l’ultima volta prima di ordinare l’assalto.

Venite (disse); mangiamo allegramente; la cena la faremo questa sera con Plutone!

Qualcuno osservò che i Persiani erano tanti di numero da far oscurare il cielo con i loro dardi. Meglio! (esclamò un valoroso): combatteremo all’ombra.

Leonida volle salvare da certa morte due suoi parenti, li chiamò, e per allontanarli dalla battaglia impose loro di portare alcune lettere ad Atene; essi si rifiutarono e risposero fieramente di esser venuti per combattere, non per portare messaggi; rimasero dunque e caddero da prodi. Un altro Spartano, che per una grave malattia di occhi aveva dovuto restare in un vicino paese, quando seppe che i suoi compagni, ormai circondati, combattevano da leoni, si fece condurre dal suo schiavo sul campo di battaglia, e, così, cieco, si buttò tra i nemici, finché cadde trafitto.

Dopo la battaglia, Serse percorse il campo e vide, accanto a tutti i Greci morti, ventimila cavalieri persiani. Trovato il corpo di Leonida, gli fece mozzare la testa, e lo fece mettere in croce. Ma più tardi i Greci raccolsero con venerazione quelle spoglie eroiche. Sul luogo della battaglia fu elevato un monumento ai trecento Spartani, con l’iscrizione: Passerò, và a dire a Sparta che noi siamo morti qui per ubbidire alle sue leggi.

 Cfr. Erodoto, VII, 20 e segg.

                                                                            Giovanni Teresi

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...