XXXIII Edizione 2017- Premio Internazionale “Letteratura, poesia narrativa e saggistica” Istituto Italiano di Cultura di Napoli – Tra i vincitori Prof. Giovanni Teresi con la poesia il “Giocoliere” Sez. I

 

 

http://www.literary.it/occhio/dati/benagiano/2017/07-premio_letteratura/napoli_xxxiii_premio.html

 

 

Articolo del XXXIII Premio internazionale “Letteratura” 2017  – ICI

pubblicato su literary

 

Quel che si spera nel nostro tempo in cui è prevalso un tecnologismo massificante, ripetizione di se stesso all’infinito, è una creatività di propagazione, quasi come per contagio . L’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI) sollecita dinamismo creativo con iniziative che si susseguono producendo entusiasmo e nuovi fermenti. Ne è conferma anche il XXXIII Premio “Letteratura” legato alla rivista “Nuove Lettere”, di cui il Premio ha per lunghi anni mantenuto la denominazione, col successo di alto livello..

Autori in primo piano lo scorso 23 settembre 2017 per la Cerimonia di Premiazione presso la Sala “Gabriele D’Annunzio” della sede storica in via Bernardo Cavallino, 89 Alle 16,30 Sala gremita, attenzione alta. Il Presidente del Premio e Direttore dell’ICI prof. Roberto Pasanisi siede al tavolo insieme al Direttore tipografico dell’Istituto Alfonso Longobardi e alla scrittrice prof.Antonietta Benagiano.

Porge il cordiale saluto suo e del Comitato ICI a tutti i convenuti, passa poi a presentare il Premio, il suo vario articolarsi nelle quattordici sezioni con cui si offre agli autori un ventaglio di partecipazione. Delucida, attraverso dotti riferimenti (Horkheimer, Adorno, Marcuse), la linea guida dell’ICI, il suo fondamento etico, civile e sociale nel pensiero della Scuola di Francoforte, spiegando che l’Istituto si apre non solo alla cultura letteraria attraverso molteplici iniziative, anche alle problematiche psichiche e sociali del nostro tempo.

Presenta infine il Direttore tipografico Alfonso Longobardi e la prof. Antonietta Benagiano, soffermandosi sulla attività di poeta, scrittrice e saggista con pubblicazioni di libri e presenze in Convegni e iniziative culturali, sul suo pensiero non distante da quello dell’ICI. A lei passa poi la parola.

La Benagiano rivolge un sentitissimo grazie al Presidente che, attraverso il Premio, offre anche la possibilità di ascoltare nuovi frutti letterari, per gli autori nutrimento necessario nel nostro tempo tecnologizzato. Ricorda Proust, il suo ritenere che pensieri, memorie, emozioni e sentimenti, col passare degli anni, incalzino sempre più nel soggetto scrittore o poeta, chiedano quello spazio che solo la scrittura può dare.

Parla dell’esigenza umana della gratificazione, cui il Premio va incontro, della garanzia del Premio “Letteratura” per essere giunto alla XXXIII edizione e soprattutto perché parte dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli, da decenni diretto, insieme a un Comitato internazionale di alto livello, dal prof. Roberto Pasanisi, intellettuale egregiamente impegnato su un amplissimo fronte culturale, attento anche al civile e al sociale, come pose in rilievo il già Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un telegramma del 2006. E confessa la sua difficoltà di dare ad una delle tante attività del prof. Pasanisi la priorità, se al poeta scrittore saggista italianista poliglotta traduttore e giornalista, oppure al direttore di Istituti e Dipartimenti psicologo clinico e docente anche in Atenei esteri, o all’Editore di cinque Collane editoriali di riviste e antologie, o ad altro ancora.

Passa poi a dare preminenza alla letteratura, agli autori venuti anche da Atenei esteri. Accenna alle cause della perdita di potere e autorità dei cosiddetti “lavoratori della conoscenza”, all’adeguarsi, anche da parte dei livelli alti della poesia e del romanzo, agli stereotipi cui il pubblico dei lettori si è conformato, vale a dire a quella scrittura facile che comporta minore fatica per chi legge ma anche per chi scrive, perché non necessita di cultura e riflessione, si sostanzia solo del mondo presente dove prevalgono l’insulso e l’utile, l’ esaltazione tecnologica con quel che i social offrono mentre cresce l’alienazione, la solitudine pur nelle migliaia di amici.

E ricorda Wittgenstein per il quale i problemi vitali dell’uomo restano, anche se tutte le domande scientifiche potranno avere risposta, ma ricorda pure la funzione che Calvino assegnava alla letteratura (“proporsi grandi imprese”), riflettendo che l’impresa maggiore è ricostruire l’anima sottrattaci da avidità e aridità. E conclude con l’invito ad ascoltare i pensieri, la musica dolce e amara, triste e gioiosa dell’anima degli autori. Il Presidente passa a menzionare per ciascuna delle varie sezioni (quattordici fra poesia singola inedita o edita, silloge edita o inedita, racconto inedito o edito, raccolta di racconti inedita o edita, romanzo edito o inedito, articolo edito o inedito, saggio edito o inedito il relativo vincitore o talora i relativi vincitori, cui porge la elegante pergamena di attestazione e in dono dei libri editi dall’ICI.

 

La Giuria era composta dai redattori di “Nuove Lettere”:

Steven Carter, Constantin Frosin, Antonio Illiano, Roberto Pasanisi (Presidente), Mario Susko, Násos Vaghenás, Nguyen Van Hoan.
Questi i principali riconoscimenti, nelle 14 sezioni del Premio, per l’edito e per l’inedito:
Per la I sezione (poesia singola inedita) il Premio viene conferito a
Grazia Ferrara, Oi rythmoi
Aquaro Fosca, Innocence
Paolo Roccato, Il casale abbandonato
Giovanni Teresi, Il giocoliere
Patrick Williamson, Incroci
Per la III sezione (raccolta edita di poesia) il Premio viene conferito a
Gabriele Natali Confortini, Albe ignare, FaLvision Editore
Per la V sezione (raccolta inedita di poesia) il Premio viene conferito a
Alyssa Commo, Le stelle sparse
Per la VIII sezione (raccolta inedita di racconti) il Premio viene conferito a
Paola Farneti, 15 notti (15 storie vere rivisitate)
Per la X sezione (romanzo edito) il Premio viene conferito a
Lorenzo Della Fonte, L’infinita musica del vento, Casa Musicale Eco
Masimo Pillera, L’ombra del passato, FaLvision Editore
Salvatore Saporito, Cercandole l’amore nel corpo, Altromondo Editore
Per la XI sezione (romanzo inedito) il Premio viene conferito a
Luciano Mastrogiacomo, Nagib Mahfuz, Il cuore della notte (traduzione)
Roberto Vezzani, L’insegnante di paracadutismo
Stefano Zangheri, Lettera a una donna. Autopsia di un amore
Per la XII sezione (articolo edito) il Premio viene conferito
Marilena Ceccarelli, La simbologia identitaria nei motivi dell’esordio poetico di Giuseppe Ungaretti, in “Symposia Melitensia”, XIII, 1, 2017
Marcello Maviglia, Il trattamento del Trauma Storico tramite attivismo ecologico e pratiche culturali, in “Psychiatry On Line Italia”
Per la XIII sezione (articolo inedito) il Premio viene conferito
Filippo Sciacca, L’umorismo e l’iconoclastia. Riflessioni sul riso, la psiche e la comunicazione
Per XIV sezione (saggio edito) il Premio viene conferito a
Angelo Bruscino, Il bivio. Sogni e speranze dei giovani italiani in crisi, Mondadori
Enrico David Santori, Il nero e il bianco. Cinque ritratti clinici di donna in un gruppo di psicodramma, Edizioni Magi
Andrea Frova – Mariapiera Marenzana, Newton and Co. geni bastardi, Carocci Editore

Il giocoliere

Nelle mani l’abilità dell’arte;
fare l’equilibrio alterno delle cose.
Nella mente il gioco delle carte;
interrogare il futuro,
mettere avanti l’incognita
che si nasconde tra le pieghe
del presente nella foga del passato.
Nelle mani l’abilità della mente;
fare ciò che l’assenza del pensiero
mette fuori orbita il mondo
nel sogno, nelle attese, nel nulla.
Tutto ha inizio con la raccolta
delle idee nel labirinto dell’essere,
nel mare denso d’acqua
senza tramonto, senza stelle,
senza paura.
Sul filo teso come una ragnatela,
il giocoliere della mente,
indisturbato, tesse con il sottile ago
dell’astuzia la realtà
e finge di alterarla.
Tutto si trasforma agli occhi
dell’ingenuo, tutto si culla
nell’attimo del cambiamento
ascoltando la musica del silenzio
tra le nuvole e le parole.

                                                              Giovanni Teresi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...